Giorgio Landoni è un illuminato medico, psichiatra, psicoanalista (riconosciuto non autolegittimato, come ama definirsi), e si occupa da sempre di quello che ci rende diversi dagli animali: il fatto che parliamo. L’incontro con il MIG, avviene in occasione dell’intervista rilasciata dalla Presidente Natalia Re, negli studi di RaiNews 24, restando ammirato per la capacità di aver colto alla radice il senso di quello che sta capitando nella società attuale, e quale effetto di degradazione del linguaggio si stia generando.

 

Il dottor Landoni, in precedenza ha trattato in diversi interventi il senso del linguaggio, e la sua importanza. Lo scorso 11 Novembre, invece, con colleghi e amici, ha tenuto a Milano una giornata di studio sulla depressione come fenomeno sociale. Il suo intervento ha tenuto a sottolineare l’importanza della parola, “la madre che parla” (citando Michelet) e quindi, implicitamente, nel solco dei valori che il MIG propone.