Venticinque ragazzi dai 16 ai 26 anni sono stati i protagonisti del Musical inedito dal titolo “A Million Dreams”, una serata di beneficenza svoltasi sabato 23 settembre al Teatro Orione di Palermo.

Si tratta di un lavoro interamente scritto dai giovani di AFK_Progetto Giovani di Rho (Milano), Celeste Pellegrino e Sara Tortone, che per la prima volta si sono cimentati nella sceneggiatura e nel riadattamento dei testi musicali tratti dalla colonna sonora di “The Greatest Showman”. La regia è stata curata da Maria Teresa Piraino, Silvia Scrivano e Salvatore Tranchina.

L’adattamento ai testi musicali è stato realizzato da Alessandro De Giorgio, Celeste e Giada Pellegrino, Joselyne Zambrano e Matteo Zanolli, per le coreografie di Silvia Scrivano e Ilenia Nobile con le scenografie e la grafica a cura di Federico Capuzzi, Samuele Max, Giovanni Nicotra e le poesie di Federica Re.

La storia proposta è una lezione di vita alla quale dovremmo sempre attenerci. Il desiderio di seguire i propri sogni e obiettivi cercando di non farsi abbagliare dall’ambizione.

Hanno collaborato all’iniziativa la “Settimana delle culture”, il ‘Mig’ (Movimento Italiano per la Gentilezza), il Club Pallavicino Rosanero, l’Associazione culturale Polizia municipale e il Movimento Civico sviluppo mediterraneo “Smed”.

 

AFK_Progetto Giovani (Away From Keyboard – Lontano dalla tastiera), nasce dopo la pandemia dal desiderio dei fondatori Salvatore Tranchina e Maria Teresa Piraino e di alcuni amici capitanati dal presidente Adriano Max, di dare voce a chi era stato maggiormente colpito, alle loro storie, creare opportunità, ascoltarli provando a rispondere alle loro domande, alle loro inquietudini, alle loro insicurezze.

Durante la serata il MIG ha insignito ‘, Testimone di Gentilezza’ il Presidente Adriano Max.

QUI, la Poesia ‘Il Seme’ di Federica Re.

Nel 2022 ricorreva il Trentennale delle stragi di Capaci e Via D’Amelio. Questa video è il mio piccolo tentativo di rendere omaggio alla memoria di Giovanni Falcone, di Paolo Borsellino e di tutte le persone innocenti che hanno perso la vita in quell’occasione, nella speranza che ‘il seme’ che loro sono diventati possa germogliare e crescere nel cuore di ogni uomo degno di questo nome. Le foto che ho utilizzato sono state scattate dal fotografo Max Aquila a Palermo, dopo l’attentato a Borsellino.

Clicca Qui per visitare il nostro sito